E-commerce

Nel 2015 Amazon ha assunto 600 persone in Italia

Nel 2015 Amazon ha creato 10 mila nuovi posti di lavoro in Europa e ha il progetto di creare diverse migliaia di nuovi impieghi nel 2016. Attualmente i dipendenti di Amazon in tutta Europa sono oltre 40 mila. In Italia la società ha creato oltre 600 posti di lavoro a tempo indeterminato, superando i 1400 dipendenti, e continuerà ad assumere presso la sede di Milano, il customer service di Cagliari e i due centri di distribuzione di Castel San Giovanni e Milano.

Al momento, riporta l’agenzia di stampa Agi, sono aperte oltre 30 posizioni: da business analyst a in-stock manager, da assistente risorse umane al responsabile produzione. Dal 2010 Amazon ha investito oltre 450 milioni di euro nell’economia italiana per costruire e gestire il proprio business. In Europa gli investimenti hanno superato i 15 miliardi di euro in infrastrutture e attività per i centri di distribuzione, i customer service, i data center Aws, in ricerca e sviluppo.

“L’Italia – ha dichiarato Francois Nuyts, country manager di Amazon per l’Italia e la Spagna – è cresciuta velocemente grazie all’alta qualità dei nostri dipendenti che hanno veicolato ai clienti italiani l’innovazione e l’eccellenza di Amazon. Ad esempio, la maggiore selezione di prodotti e vorrei ricordare l’apertura dei negozi alimentari, cura della persona e made in Italy. Oppure le spedizioni più rapide che ci hanno consentito di recapitare i prodotti in un giorno agli abbonati Prime e addirittura nel giro di un’ora a Milano tramite Prime Now. Questi nuovi posti di lavoro sono la prova della fiducia che riponiamo nell’economia italiana, di cui Amazon è orgogliosa di fare parte”.

Author


Avatar

Massimiliano Raffaele

Comunicatore, giornalista, blogger. Innamorato del calcio e della politica, del sacro e del profano.